integrazione mobilità e parcheggi

Integrazione Mobilità e Ambiente per migliorare la citta

Integrazione Mobilità e Ambiente

A oggi vi è una strettissima integrazione tra mobilità e ambiente, dove il miglioramento dell’ambiente (specie dell’inquinamento) consente minori limitazioni del traffico e dove,  simmetricamente, il miglioramento del traffico, della congestione cittadina e dei parametri di inquinamento dei veicoli porta a miglioramenti dell’ambiente.

Caso emblematico la semplificazione di trovare aree di sosta , su strada o in parcheggi, riduce il traffico parassita, l’inquinamento e aumenta la soddisfazione della cittadinanza.

Integrazione di mobilità e parcheggi , Cart  a Brescia sta offrendo un sistema evoluto e aperto a nuovi sviluppi.

L’area mobilità sostenibile è coperta un set di applicazioni standard open source.

Una soluzione integrata e pronta all’uso per tutte le amministrazioni e i privati, ovviamente interata con i pagamenti e gli incassi .

L’integrazione tra mobilità e parcheggi è la sfida per ogni città.

La mobilità se ben assistita dalla capacità di gestire i parcheggi e di comunicarne le reali disponibiulità diventa un problema più semplice da affrontare.

La mobilità spesso è difficile da gestire.

La gestione dei parcheggi non è troppo complessa e in molti casi redditizia

La sinergia  diventa ottimale nella gestione mobilità e parcheggi.

L’integrazione porta a software più semplici da gestire e installare, meno costosi e più facilmente gestibili.

Porta a una gestione umana semplificata e intuitiva.

Esempi di ulteriore possibile sviluppo:

gestione parcometri

Se integro anche la sosta su strada acquisendo dati da

  • parcometri
  • sensori
  • telecamere

e riesco a rendere i dati accessibili per i cittadini tramite

  • pannelli a messaggio variabile
  • web
  • app
  • integrazione ai navigatori

rendo la ricerca del parcheggio, unita ai dati di parcheggi in struttura, più semplice, riduco il traffico e ottimizzo incassi e servizi.

Di pari passo per garantire chi paga il servizio posso sviluppare servizi di ottimizzazione dei percorsi degli accertatori e del controllo in tempo reale della sosta, naturale complemento del controllo dei parcometri.

Se introduco nella città il concetto di sharing economy faccio un ulteriore passo avanti.

La sharing economy ha come pilastri

Il processo di integrazione dei servizi avvicina sempre più alle smart city.

E cosa non meno importante soddisfa i cittadini e rende la vita più semplice per tutti.

Il processo di integrazione dei servizi nelle città da sempre più valore alle attività per gestire al meglio l’area urbana.

Le aree a accesso limitato (ZTL ) non necessariamente sono limiti, specie se trasparentemente legate all’inquinamento e alla congestione.

Consentire accessi occasiionali è possibile e nulla viete di legare numero di accessi e costi degli stessi a:

  1. flussi di traffico
  2. calcolo delle emissioni di CO2
    • sia del veicolo, come classe ecologica
    • che delle flotte circolanti in città